Seguici su Facebook! Seguici su Twitter! Seguici su Youtube! Seguici su Instagram!
Archivio notizie

Invito al mondo della montagna, di Gabriele Stamegna.

Negli ultimi tempi, come SVI, abbiamo verificato il perdurare di comportamenti poco corretti da parte di alcune persone che con una certa leggerezza si accreditano come titolati del Servizio Valanghe Italiano proponendosi e partecipando a seminari, dibattiti, attività formative di varia natura in nome e per conto del Servizio Valanghe Italiano.

08/01/2018 - Lungi dal voler esprimere un giudizio di merito sulle competenze di queste persone sulla nivologia, sulla neve e sulle valanghe, e sulle loro capacità di affrontare i problemi legati alla frequentazione dell’ambiente innevato (persone certo di sicuro valore), vogliamo richiamare invece l’attenzione su comportamenti che millantano titolarità tendenti ad accreditarsi come SVI nel mondo della montagna innevata, comportamenti che coinvolgono ufficialmente il Servizio Valanghe Italiano e lo chiamano in causa sul merito, oltre che sul metodo, dei temi trattati.

Cosa questa che non possiamo permettere.

Trattare temi sensibili che richiedono conoscenze approfondite dei contenuti, capacità comunicative nel metodo e un serio percorso formativo, merita tutta la nostra attenzione.

Noi da tempo stiamo lavorando in questa direzione puntando a un Servizio Valanghe Italiano sempre più di eccellenza, e questo ci impone di controllare chi, presentandosi come SVI, fa cosa e come.

L’elenco ufficiale dei Titolati SVI, tutti Titolati di 2° livello in organico presso la Scuola Centrale del Servizio Valanghe Italiano, oltre che in sede CAI è pubblico e disponibile sul sito SVI.

Inoltre, dalla fine dell’inverno un gruppo di Titolati SVI di 1° livello attualmente in formazione, coordinandosi con la Scuola Centrale SVI, rappresenterà il Servizio Valanghe Italiano sul territorio

In ragione di quanto detto, nelle iniziative nelle quali viene speso il nome del Servizio Valanghe Italiano, invito tutti a servirsi dell’elenco ufficiale per verificare l’attendibilità dei dichiarati SVI partecipanti all’iniziative in programma.

Un saluto a tutti.

Gabriele Stamegna Presidente CAI-SVI