Seguici su Facebook! Seguici su Twitter! Seguici su Youtube! Seguici su Instagram!
Le Attivita'

Escursione al Sentiero dei fiori


Descrizione dell'itinerario

Con la cabinovia Paradiso si giunge all'omonimo passo (2.590 m.). Usciti dalla stazione d'arrivo si costeggia a sud il Laghetto Monticelli inferiore seguendo il segnavia Cai n° 44. Il sentiero poi sale ripido sino a sbucare al valico (2.963 m.) ai piedi della Punta del Castellaccio dove potrete ammirare un bellissimo panorama, in particolare sulla conca di Ponte di Legno e sul Ghiacciaio del Pisgana.

Da qui, seguendo verso sud la segnaletica e usufruendo con cura delle passerelle e delle attrezzature di sicurezza (agganciarsi alle funi e catene), dopo aver percorso alcune cenge, si raggiunge la galleria sotto il Gendarme di Casamadre che si percorre interamente (circa 70 m., buia, utile una pila). Due recenti arditissime passerelle in acciaio, sospese nel vuoto (di 53 e 70 m.), che ricordano quelle costruite dagli alpini durante la guerra, costituiscono un’alternativa al percorso nella galleria. Usciti al Passo di Casamadre si continua sul versante di cresta rivolto a ovest attraversando alcuni scoscesi canali.

Raggiunta la base del Corno di Lago Scuro, si sale lungo la parete rocciosa sino alla vetta e al vicino Bivacco "Amici della Montagna" (3166 m.), ricavato da una baracca militare. Qui è possibile interrompere l'itinerario scendendo, con qualche difficoltà alpinistica e tratti ferrati, al ghiacciaio Presena (ramponi, piccozza e molta attenzione) e quindi al Passo Paradiso, oppure proseguire con il secondo tratto del sentiero attrezzato che, sempre sul versante di Ponte di Legno, s'abbassa dapprima verso il Passo di Lago Scuro per risalire poi alla panoramica Cima Payer (3056 m.). Questa parte del percorso è un poco meno esposta della precedente e generalmente più agevole. Al Passo di Lago Scuro si possono ammirare pregevoli opere difensive.

 


Equipaggiamento

Da alta montagna: giacca a vento, pile, berretto, guanti e scarponi. Possono diventare utili i bastoncini telescopici e occhiali da sole. Portare nello zaino un corretto equipaggiamento da escursionismo. Obbligo Attrezzatura da ferrata omologato UIAA (Casco, Imbrago e kit da ferrata), piccozza, ramponi (per la discesa del ghiacciaio Presena, da valutare in loco) e torcia elettrica.





Informazioni sintetiche

  • DATA ESCURSIONE
  • DESTINAZIONE
    Sentiero dei Fiori
  • ZONA MONTUOSA
    Alpi Retiche
  • DISLIVELLO
    ↑600    ↓600
  • TEMPISTICHE
    7 ore
  • SCALA DIFFICOLTA'
    EE/EEA
  • COORDINATORI
    P. Cavallanti, A. Paganini

  • ton2
  • ton1