Seguici su Facebook! Seguici su Twitter! Seguici su Youtube! Seguici su Instagram!
Le Attivita'

Escursione in Slovenia


Descrizione dell'itinerario

Escursione nei dintorni del Lago di Bled, e del Lago Bojini

1° giorno: La gola del Vintgar. Partendo dal Lago di Bled, Percorso lungo circa 12 km per un dislivello di 500 metri Scoprite la più incontaminata natura di Bled nelle prime gole per turisti della Slovenia.La gola, che si trova a circa 4 chilometri a nord ovest da Bled, nelle immediate vicinanze del villaggio di Gorje, fu scolpita dal fiume Radovna.
Venne scoperta nel 1891 da Jakob Zumer, sindaco di Gorje, e dal cartografo e fotografo BenediktLergetporer. Nella sua forma naturale era impraticabile e poiché Bled in quel periodo si stava già sviluppando turisticamente, la gola fu sistemata e aperta per visite pubbliche. Per la sua bellezza la gola del Vintgar è stata inserita nel patrimonio naturale della Slovenia ed il numero dei visitatori aumenta di anno in anno.La gola del Vintgar è lunga 1,6 km, e si snoda lungo un percorso scavato tra le imponenti pareti verticali dei monti Hom e Boršt dal torrente Radovna, che forma altresì bellissime cascate, tonfani e rapide. Sopra la gola, un sentiero educativo conduce attraverso ponti e gallerie di Zumer, per concludersi con un'imponente cascata, alta 13 metri, denominata Šum. Vintgar è luogo anche di due attrazioni create dall'uomo.

Il ponte di pietra ad arco singolo della ferrovia di Bohinj, costruita nel 1906, che a 33,5 metri sopra il sentiero attraversa la gola e la diga, da dove l'acqua si dirige verso la piccola centrale idroelettrica di Vintgar sotto la cascata Šum. Qui si stacca il sentiero n° 13 che con modesta traversata, conduce al Poggio panoramico dove sorge l’antica chiesetta di Sv. Katarina ( 634 m.) con punto ristoro. Trascurata la strada bianca veicolare per Zasip, si segue quella forestale che verso Ovest, consente di superare il boscoso M. Hom (834 m.) e con il sentiero successivo rientrare all’inizio della Gola.

Altre brevi escursioni nei pressi del Lago di Bled: Bled, itinerario per la chiesa di Sv. Martin e il castello Bled, giro del Lago e visita al parco Reçica (km.8) Grimsçe itinerario anulare del colle panoramico Vrh Pasice-Kuhovnica (km.3,2) Grimsçe, itinerario anulare per la cascata Iglica di 24 metri, Slamnik e il belvedere Belca ( km. 9,6) Bled, sentiero per le vette panoramiche del M. Osojnica-Bohinjska Bela (km4)

2° giorno: dal paese di Stara Fuzina Percorso lungo 15 km per un dislivello di 800 metri Dal Lago Bohinj, al rifugio Kogi sul Vogar (1054 m.)

Partendo da Stara Fuzina (646 m.), in direzione Ovest, si percorre una strada dapprima asfaltata fino a un parcheggio, con cartello esplicativo che indica l’ingresso al Triglavki Narodni Park, si prosegue sempre su strada bianca fino al Rifugio in circa 2 ore. Dal Rifugio ancora chiuso in questo periodo, possiamo raggiungere in 10 minuti un punto panoramico dal vicino margine dell’alpe e dal monumento agli alpinisti ferrovieri caduti – soprattutto della valle di Bohinj con l’omonimo lago. Verso est si vede il vasto altopiano di Pokljuka con la vicina alpe Uskovnica, e lo Studor sopra Stara Fužina; a sud, sopra la valle di Bohinj si inarca la corona delle montagne meridionali di Bohinj dalla Črna prst, la Rodica, il Vogel, la Škrbina, la Podrta gora, fino al Mahavšček; davanti al Vogel, sulla Rjava skala, sorge lo Ski hotel del Vogel; verso ovest, nella parte settentrionale del lago di Bohinj si estende il ciglione dell’altopiano in direzione del Pršivec, dietro, sopra il fondo valle lungo la Savica i versanti orientali della Komna; dalla cresta sovrastante il rifugio, nella parte settentrionale anche il Triglav e le cime vicine. Oppure raggiungere una cascata sul torrente Shua, e da li rientrare a Stara Fuzina.

La pittoresca conca di Bohinj, lunga una ventina di chilometri, ha inizio con una stretta gola che successivamente si dirama nella vallata superiore o Zgornja ed in quella inferiore o Spodnja dolina, che comprende l'abitato di Unec, ai piedi dei monti Komen e Komarča. Il lago di Bohinj è il più esteso lago naturale permanente della Slovenia ed è meta turistica sia estiva che invernale. Bohinj, in senso lato, comprende la cresta delle montagne di Bohinj, con le cime di Črnaprst (1844 m), di Rodica (1966 m) e del Vogel (1922 m), l'altipiano carsico di Komna, la vallata dei laghi del Tricorno, e la parte sud occidentale dell'altipiano del Pokljuka. Bohinj è un'oasi di pace e tranquillità in tutte le stagioni ed è amato in particolare dagli ospiti che preferiscono trascorrere delle vacanze attive e di ricreazione immersi in un meraviglioso ambiente naturale. Il simbolo di Bohinj è l'omonimo lago, con il ponte e la chiesa di San Giovanni.

Sull'altra sponda del lago, a Ukanec, scorre una doppia cascata dal salto di ben 51 metri, denominata SlappriSavici, che è in effetti la sorgente del fiume Sava Bohinjka. Con la funivia si può raggiungere il monte Vogel, di 1534 metri, da dove la vista spazia su tutte le Alpi Giulie. Nei mesi invernali sul Vogel sono attive numerose piste di sci alpino, mentre nei dintorni si può praticare lo sci di fondo. Nei tipici villaggi della parte alta della vallata ci sono siti interessanti, come ad esempio il ponte naturale di Mostnica o il Museo dell'alpeggio . Curiosità V značilnih Disseminate un po' ovunque, si trovano le tipiche tettoie a rastrelliera per l'essiccazione del fieno ed è meta interessante anche il Museo etnografico denominato Oplenovahiša. Numerose, specie nel villaggio di Studor, le antiche e caratteristiche fattorie alpine, con la cosiddetta cucina nera, ossia annerita dal fumo del focolare, e con gli arredi originali. A BohinjskaBistrica, oggi centro amministrativo di Bohinj, si può visitare il museo TomažGodec, con una ricca raccolta archeologica e una bottega del mastro conciatore, nonché reperti della prima e della seconda guerra mondiale.

Il programma delle escursioni può subire variazioni dettate dalle condizioni meteorologiche


Equipaggiamento

Da escursione a bassa quota: giacca antipioggia, cappello, scarponi. Possono diventare utili i bastoncini telescopici e occhiali da sole. Portare nello zaino un corretto equipaggiamento da escursionismo.





Informazioni sintetiche

  • DATA ESCURSIONE
  • DESTINAZIONE
    Slovenia
  • DISLIVELLO
    ↑500    ↓800
  • TEMPISTICHE
    6-7 ore
  • SCALA DIFFICOLTA'
    T/E e PD
  • COORDINATORI
    A.Pagliai, G. Cominetti, E. Foroni

  • lago-bled-1
  • lago-bled-2