Seguici su Facebook! Seguici su Twitter! Seguici su Youtube! Seguici su Instagram!
Le Attivita'

Ferrata delle Bocchette Centrali del Brenta

La Via delle Bocchette Centrali è considerata tra le più belle vie ferrate delle Dolomiti di Brenta. L’itinerario alpinistico attraversa in quota un ambiente selvaggio su cengie molto esposte ma sempre ottimamente attrezzate.

Descrizione dell'itinerario

Con giornate limpide la vista verso est si estende dal lago di Molveno fino al Civetta e alla Marmolada, prima di toccare verso ovest il Campanile Alto ed il maestoso Campanile Basso. L’itinerario escursionistico permette di attraversare l’ambiente senza dover percorrere tratti esposti. Anche in questo secondo caso, la bellezza dell'escursione è sicuramente da cercare nel grandioso panorama e nel paesaggio in cui si è immersi.

1° GIORNO
Raggiunta in pullman Madonna di Campiglio (m. 1530) si parte per raggiungere il rifugio Vallesinella e subito dopo (a 50 minuti di cammino), attraverso il “sentiero degli orsi”, il rifugio Casinei (m. 1850). La prima parte del sentiero e’ pianeggiante, mentre dopo il rifugio Vallesinella inizia a salire, mantenendosi nel bosco.

Dopo aver passato il rifugio Casinei si sale al rifugio Maria e Alberto al Brentei (m. 2175, 2 ore da Vallesinella); il sentiero si apre sulla valle del Brenta e alle nostre spalle potremo ammirare gran parte del gruppo Adamello (Care’ Alto - Presanella). Al rifugio Brentei il panorama è strepitoso: sullo sfondo le Bocchette Centrali, continuando a destra oltre la Bocca di Brenta trova posto il grandioso Crozzon di Brenta. Si prosegue con il sentiero n.318 superando la chiesetta alle spalle del rifugio ed in circa 30' di sentiero a mezza costa, abbastanza piano con solo qualche sali-scendi, si raggiunge la base del nevaio di Bocca di Brenta il quale si presenta più o meno esteso a seconda della stagione. Da qua si giunge rapidamente al rifugio Pedrotti. (m. 2491), posto proprio sotto alla Cima di Brenta Bassa, dove e’ previsto il pernottamento.

Il dislivello complessivo e’ di quasi 1000 metri, e il tempo impiegato per arrivare al rifugio Pedrotti e’ di 5 ore.

2° GIORNO
Il gruppo alpinistico inizierà a percorrere la via ferrata delle bocchette centrali (e’ obbligatorio indossare un set da ferrata omologato), fino al rifugio Alimonta (m. 2580), dove si trova una via di fuga verso il rifugio Brentei; il percorso e’ fatto da scalette e cengie aeree, alcune da percorrere piegati sulle gambe e in molti punti larghe meno di 1 metro e mezzo. Il percorso passa vicino alle piu’ famose cime delle Dolomiti di Brenta, come la cima di Brenta Alta, il Campanile Basso, la Cima dei Sfulmini e la Torre di Brenta. Il rifugio Alimonta costituisce una via di fuga per chi eventualmente non voglia proseguire (discesa verso i rifugi Brentei e Casinei: sentiero 323 e poi 318). Da qua il gruppo proseguira’ per il rifugio Tuckett (m. 2270) attraverso il sentiero attrezzato SOSAT, anche lui fatto da scale, cengie attrezzate e roccette attrezzate con cavo e staffe. Il tempo complessivo per raggiungere il rifugio Tuckett e’ di circa 6 ore dal rifugio Pedrotti.

Il gruppo escursionistico percorrera’ il sentiero Osvaldo Orsi per arrivare sempre al rifugio Tuckett, dove attendera’ l’altro gruppo. Questo sentiero e’ considerato uno dei piu’ belli e panoramici del gruppo di Brenta, e parte poco distante dalla via ferrata delle bocchette centrali. Il sentiero Orsi corre parallelo a quello delle bocchette , a quota inferiore, ed offre panorami indimenticabili sul Gruppo degli Sfulmini. Inizia lungo il fianco della Cima Brenta Alta ed è successivamente gratificato dalla vista della Busa degli Armi, della cima Molveno e dello Spallone dei Massodi. Il dislivello complessivo e’ di circa 650 metri, e la durata prevista per percorrerlo e’ di circa 4 ore.

Da qua si ritornera’ insieme verso il rifugio Casinei per poi scendere a Campiglio: ci sono due possibili opzioni, ovvero percorrere come all’andata il “sentiero degli orsi” che porta direttamente in paese, oppure dirigersi verso Vallesinella Bassa, e prendere il bus navetta per Madonna di Campiglio.

La discesa dal rifugio Tuckett verso Campiglio prevede 800 m. di dislivello e sara’ fatta in poco meno di 2 ore.


Equipaggiamento

Da escursione a bassa quota giacca antipioggia, cappello, scarponi. Possono diventare utili i bastoncini telescopici e occhiali da sole. Portare nello zaino un corretto equipaggiamento da escursionismo. Obbligo kit da ferrata omologato ( Imbrago – Casco – Set da ferrata)


Ulteriori informazioni

Recapiti telefonici:
Rifugio Vallesinella Alta: 0465 442883 ; 320 2853815
Rifugio Casinei: 0465 442708
Rifugio Brentei: 0465 441244
Rifugio Pedrotti: 0461 948115 ; 349 3646251
Rifugio Alimonta: 0465 440366
Rifugio Tuckett: 0465 441226 ; 0465 507287 ; 335 5253090





Informazioni sintetiche

  • DATA ESCURSIONE
  • DESTINAZIONE
    Dolomiti del Brenta - Bocchette centrali
  • ZONA MONTUOSA
    Dolomiti del Brenta
  • DISLIVELLO
    ↑1g: + 1000 m -2g: + 650 m. / - 1250 m
  • TEMPISTICHE
    1g: 5 ore - 2g: 8 ore ore
  • SCALA DIFFICOLTA'
    EE/EEA e AD/D
  • COORDINATORI
    G. Cominetti, P. Cavallanti, G. Vischio