Seguici su Facebook! Seguici su Twitter! Seguici su Youtube! Seguici su Instagram!
Le Attivita'

Escursione al Santuario della Madonna della Corona

Da Brentino Belluno in Val d'Adige al Santuario della Madonna della Corona.

Descrizione dell'itinerario

Provenendo da Sud uscire al casello autostradale di Affi (Autostrada A22 del Brennero), poi seguire la segnaletica per la Val d'Adige. Imboccata la strada provinciale N° 11, si raggiunge l'abitato di Brentino in comune di Brentino-Belluno.
Da Brentino si sale la caratteristica scala selciata, poco dopo il sentiero s'inoltra nella boscaglia e più oltre si trova la croce di cemento che domina la valle e la prima stazione della Via Crucis.

Dopo alcuni tornanti il sentiero dirige decisamente verso l'interno del grande vajo e diventa via via più aereo e panoramico, con affascinanti visioni sui grandiosi paretoni rocciosi e il fondo della gola.
A metà percorso, quando uno scorcio permette di vedere alto il Santuario, la traccia aggredisce decisamente la verticale parete del Monte Cimo.
Sembra non vi siano passaggi praticabili. Ed invece un'arditissima scalinata, completamente scavata sulla roccia, incide la verticale parete e sale a zig zag, cambiando direzione in una suggestiva grotta, e guadagna il ripidissimo terrazzo pensile dirimpettaio alla nicchia del Santuario.
Un ponte a due campate di pietra getta un passaggio sul burrone e si appoggia alla verticale parete sotto il Santuario che si raggiunge tramite una incredibile scalinata completamente scavata nella roccia. Il seicentesco ponte è chiamato 'Ponte del Tiglio' per il fatto che fino ad allora il passaggio si affrontava cavalcando un albero di tiglio cresciuto di traverso causa un grosso masso.

Quest'ultimo tratto, dove la scala nei pressi del ponte è sbarrata da un cancello ed un muro, è l'esposto percorso originario anche per i pellegrini provenienti dal soprastante paese di Spiazzi prima della costruzione, del 1922, della galleria che permette un facile accesso dal piazzale dove arrivano i bus-navetta.

Lo storico "Sentiero dei Pellegrini" che dal fondo della Val d'Adige, in località Brentino, sale al Santuario della Madonna della Corona è uno degli itinerari più belli e frequentati del veronese, sia per gli aspetti paesaggistici e le valenze culturali e sia quale vera e propria Via Crucis di fede. Il Venerdì Santo viene percorso in processione recitando il Rosario e trasportando una statua della Madonna Addolorata.
Se il Santuario è indubbiamente uno dei più suggestivi ed il più ardito d'Italia, il sentiero storico non è da meno e permette di raggiungere la Basilica nel modo migliore.


Equipaggiamento

Da media montagna giacca a vento, pile, berretto, guanti e scarponi. Possono diventare utili i bastoncini telescopici e occhiali da sole. Portare nello zaino un corretto equipaggiamento da escursionismo.


Ulteriori informazioni

Ufficio Informazioni Turistiche Comunali: Tel. 045 6270 384 - fax 045 7256 720 -  
Santuario Madonna della Corona: 37010 Spiazzi (Verona) – tel./fax: 045 7220 0014





Informazioni sintetiche

  • DATA ESCURSIONE
  • DESTINAZIONE
    Santuario Madonna della Corona
  • ZONA MONTUOSA
    Val d'Adige
  • PARTECIPANTI (MAX)
    55
  • DISLIVELLO
    ↑640    ↓640
  • TEMPISTICHE
    5 ore
  • SCALA DIFFICOLTA'
    E e PD
  • COORDINATORI
    Giuliano Cominetti, Celeste Botti

  • santuario-madonna-adige-01
  • santuario-madonna-adige-02