Seguici su Facebook! Seguici su Twitter! Seguici su Youtube!
Le Attivita'

Escursione con le ciaspole e scialpinismo al Rifugio Fanes

Facile escursione invernale sulle Dolomiti, con le racchette da neve, ciaspole, al rifugio Fanes e Lavarella, indicata anche ai principianti

Descrizione dell'itinerario

1° giorno: dal paese di San Vigilio di Marebbe si percorre la rotabile fino al rifugio Pederù (1548 m). L'escursione con le ciaspole inizia con una salita leggermente ripida solo nel primo tratto, (sentiero CAI 7) ma estremamente gratificante metro dopo metro: ampie vedute, cime dolomitiche sempre più vicine, un profondo ruscello che solca la vallata, vasti alpeggi d'alta quota incantati nella stagione invernale, fino a raggiungere un vasto pianoro a circa 1900 metri di quota.

L'itinerario percorre ora un lungo tratto soleggiato, panoramico e quasi pianeggiante che si addentra nella vallata fino a portarsi ai piedi delle pareti del Col Bechei e della Sella di Ciamparoagn. Le pendenze riprendono a salire, moderatamente, ma in pochi minuti si raggiunge l'alpe di Fanes, dove a breve distanza si trovano i rifugi di Ucia de Fanes 2060 m. e Ucia Lavarella 2042 m.

2° giorno: dai rifugi dell'Alpe di Fanes, si prosegue sul sentiero n° 11 fino al passo di Limo (2174 m.), dove i panorami si ampliano ulteriormente. Superato il lago ghiacciato, si segue la traccia in direzione del rifugio Utia de Gran Fanes.
Il paesaggio è straordinario, si "ciaspola" in un ambiente con neve vergine, con le sontuose pareti del Lavarella e del Piz Conturines che dominano l' altopiano, mentre più lontane svettano le cime delle montagne Furcia Rossa e del Vallon Bianco. Si può proseguire fino al Col de Locia 2069 m. con un dislivello di circa 200 m. in circa 2/3 ore. La  discesa dall' altipiano del Fanes e dai rifugi si svolge lungo l'itinerario di salita.

3° giorno: itinerario da decidersi a seconda dell’innevamento.


Equipaggiamento

Da alta montagna invernale: giacca a vento, pile, berretto, guanti, scarponi, ghette, bastoncini e ciaspole. Possono diventare utili gli occhiali e crema solare. Portare nello zaino un corretto equipaggiamento da escursionismo invernale, e l’occorrente per la notte in rifugio. 


Ulteriori informazioni

n° telefono rif. Fanes 348-390 0660, 0474-501097





Informazioni sintetiche

  • DATA ESCURSIONE
  • DESTINAZIONE
    Rifugio Fanes
  • ZONA MONTUOSA
    Dolomiti settentrionali
  • PARTECIPANTI (MAX)
    30
  • DISLIVELLO
    ↑500    ↓200
  • TEMPISTICHE
    2,30 ore
  • SCALA DIFFICOLTA'
    EAI e F
  • MAPPE
    Kompass 51 "Val Badia"
  • COORDINATORI
    Elena Foroni, Simone Marzolini, Andrea Paganini

  • rifugio-fanes-02
  • rifugio-fanes-01